ChinaSmartBuy

Offerte Lampo e Coupon Sconto dalla Cina

Contenuto Sponsorizzato
spazo pubblicitario in vendita
Recensione Xiaomi Mi CC9: il preludio al Mi 9 lite?

Alla presentazione dello Xiaomi Mi A3 tutti, che lo dicano o no, rimasero delusi. Ci aspettavamo la versione Global dello Xiaomi Mi CC9 e, invece, ci siamo trovati ad avere a che fare con il meno performante Xiaomi Mi CC9e.

Come sarebbe stato un eventuale Xiaomi Mi A3 Pro? Come sarà lo Xiaomi Mi 9 lite? Dopo un mese di prova come daily driver sono pronto a raccontarvi i suoi alti e bassi, partiamo subito!

xiaomi mi cc9 recensione

Design e costruzione:

Ormai, trattandosi di un brand come Xiaomi, è quasi superfluo dirlo, la costruzione è ottima e curata in ogni dettaglio. Particolarmente apprezzabile è la back cover in vetro (in questo caso nella colorazione White Lover) capace di regalare innumerevoli giochi di luce e il logo Xiaomi che funge da led di notifica, stupendo!

Questo slideshow richiede JavaScript.

Display e performance

Il display, dotato di un notch a goccia, è un pannello Samsung AMOLED FullHD+ HDR da 6.39″ e ricopre oltre il 90% della superficie frontale, i colori sono saturi il giusto e, grazie alle generose dimensioni, ogni operazione è immersiva quanto basta, nonostante il notch. Anche le cornici sono ben ottimizzate, senza strane asimmetrie o un chin enorme.

Parlando di performance, lo Snapdragon 710, coadiuvato da ben 6 GB di RAM LPDDR4X, dalla GPU Adreno 616 e dalle memorie UFS 2.1, va un amore: la navigazione tra le pagine è scorrevole, il gaming è di buon livello e, in definitiva, l’esperienza quotidiana è molto appagante.

La tripla fotocamera: amore e odio

Il set di fotocamere presenti sullo Xiaomi Mi CC9 è capitanato dall’ormai onnipresente Sony IMX586 da 48mpx, accompagnato da un sensore grandangolare da 8mpx e da uno telescopico da 2 mpx.

Perché amore e odio? Tutta colpa di un software che, almeno fino ad oggi, risulta troppo acerbo. La gestioni delle luci non è sempre ottimale (alcuni scatti risultano un tantino sovraesposti) e anche la gamma dinamica (non sempre) appare un tantino “spenta”. A darci una mano, se proprio lo scatto non riuscisse nel migliore dei modi, c’è l’HDR, che si è dimostrato un valido aiutante in ogni caso.

Al netto di questi bug, sappiamo bene che il sensore di Sony lavora in maniera egregia e gli scatti sono ricchi di dettagli e, anche con poca luce, riusciremo ad avere delle foto soddisfacenti.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Anche il sensore frontale soffre degli stessi problemini software dei posteriori, ed è un vero peccato, perché il Samsung da 32mpx riesce a raccogliere un bel po’ di dettagli, rendendo i selfie decisamente sopra la media.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Autonomia da vendere

4030 mAh sono abbastanza? Nonostante i vari bug? Ebbene si, se c’è una cosa di cui non posso lamentarmi è l’autonomia di questo Xiaomi Mi CC9. Mi ha sempre portato a sera e, con i vari tipi di utilizzo, la forbice dell’utilizzo del display è andata da un minimo di 4 ore e 45 ad un massimo di 7 ore e 20, promosso in pieno!

Il software è il suo vero nemico

Prima di procedere con le conclusioni ci terrei a sottolineare alcuni bug dell’attuale ROM, che mi hanno portato ad “odiare” questo smartphone, che spreca così tutte le sue potenzialità. Ve li elenco, tenendo presente che non si sono verificati sempre, ma tanto da “dar fastidio”:

  • Difficoltà ad agganciare o temporanee (secondi) disconnessioni dalle reti Wifi;
  • Difficoltà a mantenere una connessione stabile con rete mobile;
  • Impossibilità di utilizzare lo smartphone durante la ricarica (sblocco non completamente funzionante, tastiera inutilizzabile a causa di pressioni automatiche di tasti a casa);
  • Malfunzionamento della funzione MiMoji;
  • Software fotografico non impeccabile con la gestione delle luci.

xiaomi mi cc9 recensione

Conclusioni: sale l’hype per Xiaomi Mi 9 lite

Xiaomi Mi CC9 è uno smartphone pieno si sorprese e che consiglierei, in alcuni casi, come possibile alternativa allo Xiaomi Mi 9T.

Purtroppo, l’esclusiva reperibilità sul mercato cinese, l’assenza della banda 20 e i vari bug dai quali è affetta l’attuale ROM, non mi consentono un giudizio tanto positivo ma, una cosa è certa, quando arriverà in Europa sotto il nome di Xiaomi Mi 9 Lite, se questi bug saranno risolti, ne vedremo delle belle.

Per rimanere aggiornati in tempo reale sulle offerte riguardanti Xiaomi CC9 e Xiaomi Mi 9 Lite non vi resta che seguirci sulla nostra pagina facebook ed i nostri due canali Telegram: ChinaSmartBuy e AmazonSmartBuy.

Scheda tecnica Xiaomi Mi CC9

  • Processore: Qualcomm Snapdragon 710 octa-core a 2,2 GHz;
  • GPU: Qualcomm Adreno 616;
  • Schermo: Display AMOLED FullHD+ (1080 x 2340 pixel) da 6,39″, notch a goccia.
  • Dimensioni: 156,8 x 74,5 x 8,77 millimetri e 179 grammi di peso;
  • Fotocamera: Tripla fotocamera (48+8+2 megapixel) Sony IMX586 48 megapixel f/1.79, grandangolare da 8 megapixel f/2.2, tele da 2 megapixel f/2.4;
  • Fotocamera frontale: 32 Megapixel con apertura f/2.0;
  • Batteria: 4030 mAh con quick charge 18W;
  • Configurazioni RAM/Memoria: 6/64 GB, e 6/128 GB . Storage interno UFS 2.1;
  • Connettività: 4G/LTE, WiFi dual band, Bluetooth 5.0, GPS, GLONASS, USB Type-C, NFC, jack da 3.5 millimetri, IR Blaster;
  • Sistema Operativo: Android Pie 9.0 con MIUI 10;
  • Lettore d’impronte: SI. Sotto il display
  • Colori: Bianco, Blu, Nero.
recensioni

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.