ChinaSmartBuy

Offerte Lampo e Coupon Sconto dalla Cina

Contenuto Sponsorizzato
spazo pubblicitario in vendita
Xiaomi Mi 9T a 250 euro? Shut up and take my money! | Recensione

Ricordate la Royal Rumble? Tutti quei wrestler su un solo ring, botte da orbi, un solo vincitore. Ecco, ora su un ipotetico ring ponete gli smartphone della fascia media del mercato e, vedrete, l’unico vincitore sarà lo Xiaomi Mi 9T.

No, non stiamo esagerando, questo smartphone ha praticamente tutto quello che può servirci e, a un prezzo di lancio di 329 euro (ma alcune offerte hanno visto il prezzo calare drasticamente fino a 227 euro!), difficilmente incontrerà rivali degni. Basta con gli elogi, ora vediamo nel dettaglio cosa offre questo mostriciattolo!

xiaomi mi 9t

Design e costruzione: premium al 100%

Partiamo dal principio: form-factor ed estetica.

Lo Xiaomi Mi 9T non è uno smartphone light, misura infatti 74.3 x 156.7 x 8.8 millimetri per 191 grammi di peso, distribuito molto bene, senza sbilanciamenti.

Un resistentissimo Corning Gorilla Glass 5 protegge sia la bellissima back-cover che il display, al metallo è invece assegnato il compito di unire le parti e proteggere il frame perimetrale.

A completare l’identikit troviamo le 3 fotocamere posteriori (molto più a filo rispetto agli ultimi modelli Xiaomi), la fotocamera frontale popup (con LED di notifica integrato) e, come chicca, il pulsante d’accensione colorato di rosso.

xiaomi mi 9t display

Display AMOLED Full Screen: colpo di fulmine

Un pannello Samsung AMOLED HDR da 6.39″ FullHD+ e 403 ppi si occuperà dei vostri contenuti multimediali preferiti, senza notch o buchi di alcun tipo. Che vi piacciano o no le soluzioni popup, non c’è che dire, il colpo d’occhio è notevole.

È un display HDR, riconosciuto senza problemi da YouTube e Netflix, ha neri assoluti e colori saturi al punto giusto, una buona luminosità anche sotto la luce del sole, ottimo contrasto e una piacevole curvatura 2.5D: lo amerete, senza se e senza ma.

È presente anche la funzione AOD (Always-on-display), personalizzabile graficamente grazie alla MIUI.

xiaomi mi 9t always on display

3 fotocamere: il massimo della versatilità

Quant’è bella la fotocamera grandangolare? No vabbè, partiamo con ordine.

Sul retro dello Xiaomi Mi 9T sono alloggiate ben tre fotocamere:

  • Principale: Sony IMX582 Exmor RS da 48 mpx con apertura f/1.75;
  • Zoom Ottico 2x: Omnivision OV8865 da 8 mpx con apertura f/2.4;
  • Grandangolo: Sensore da 13 mpx con apertura f/2.4 e fow di 124.8°;

La stabilizzazione è digitale (purtroppo) e sono presenti, inoltre, autofocus PDAF e un dual flash LED.

xiaomi mi 9t tripla fotocamera

Pippone tecnico a parte, lo Xiaomi Mi 9T restituisce degli scatti davvero buoni. Il bilanciamento dei colori e i dettagli delle foto sono notevoli e il sensore grandangolare vi regalerà dei punti di vista completamente differenti, un ottimo “amico” per chi vuole sbizzarrirsi con la mobile photography. Certo, è presente un minimo di distorsione alle estremità della foto ma il risultato è più che buono!

Di sera la qualità generale cala e, nonostante la modalità notte (appannaggio del solo sensore principale), non si fanno miracoli. In questo, però, ci darà una mano la Google Camera.

La popup camera, che all’apertura vi stupirà con un bell’effetto di luce (e sonoro), è una 20 mpx con apertura f/2.2 che, alla stregua delle posteriori, di giorno regala scatti e bokeh superiori alla media e ben bilanciati ma, alla sera, gli scatti risultano sufficienti e dovremo trovare la giusta angolazione/punto luce per tirare fuori qualcosina in più.

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Prestazioni: hardware e software perfettamente in sintonia

Il Qualcomm Snapdragon 730 non vi farà rimpiangere soluzioni più costose e “muscolose”. La navigazione attraverso le pagine dello smartphone, le applicazioni e su internet è sempre fluida e senza intoppi e anche il multitasking è gestito senza problemi.

Affiancano il SoC 6 GB di RAM e 64/128 GB di memoria UFS 2.1 (non espandibile).

Lato software abbiamo la ben rodata MIUI 10.3.7 Global, dotata di Dark Mode, Ambient Display personalizzabile e colorato, animazioni relative alla ricarica e tutte le altre funzioni e personalizzazione che hanno reso la UI di Xiaomi una delle migliori e tra le preferite degli utenti.

Scheda Tecnica

  • Dimensioni: 74.3 x 156.7 x  8.8 mm per 191 g;
  • Schermo: Samsung AMOLED da 6.39″ FullHD+ (1080 x 2340 pixel), densità di 403 PPI;
  • SoC: Qualcomm Snapdragon 730
  • CPU: 2×2.2 GHz Kryo 470 + 6×1.8 GHz Kryo 470
  • GPU: Adreno 618;
  • Configurazioni RAM/Memoria: 6 GB LPDDR4X , 64/128 GB UFS 2.1
  • Fotocamera posteriore: Sensore principale Sony IMX582 Exmor RS da 48 mpx con apertura f/1.75, zoom ottico Omnivision OV8865 da 8 mpx con apertura f/2.4, grandangolo da 13 mpx con apertura f/2.4 e fow di 124.8°
  • Fotocamera anteriore: Popup camera da 20 mp ƒ/ 2.2;
  • Connettività: Dual SIM Dual Standby (Nano SIM + Nano SIM), Wi-Fi 802.11 ac Dual Band, Bluetooth 5.0, AptX, A-GPS, Beidou, Galileo, GLONASS, GPS, Jack 3.5 mm, Radio FM, NFC.
  • Batteria: 4000 mAh con supporto alla ricarica rapida da 18W;
  • Sistema Operativo: Android Pie 9.0;
  • Modalità di sblocco: Sensore sotto al display, Facciale;
  • SAR: 1.341 W/Kg sulla testa, 1.511 W/Kg sul corpo;
  • Colori: Nero, Blu, Rosso

Autonomia

La capiente batteria da 4000 mAh non delude e vi regalerà tante soddisfazioni. Durante i 30 giorni di test abbiamo utilizzato lo Xiaomi Mi 9T in tutti i modi possibili e siamo passati dalle 4:30 di schermo acceso (quasi tutte di gioco) alle 7/7:30. Vi porterà sempre a fine giornata e, in alcuni casi, anche oltre.

Connettività e comparto audio

Nessun problema dal punto di vista della ricezione, il segnale viene agganciato e mantenuto senza problemi.

L’audio in capsula è chiaro e fedele, senza strane distorsioni. Il volume del vivavoce attraverso lo speaker mono è soddisfacente, anche sotto il profilo multimediale, dove un’equalizzazione abbastanza bilanciata (ovviamente i bassi sono leggermente penalizzati) aiuta ad apprezzare meglio anche i contenuti musicali.

È presente la certificazione HiRes Audio ed un chip dedicato Qualcomm che rende anche l’ascolto in cuffia molto godibile.

xiaomi mi 9t popup camera

Le nostre conclusioni: ma cosa manca?

Sin dalle prime righe si “intuiva” il nostro giudizio più che positivo su questo smartphone che ha davvero tutto quello che possiamo volere da un “medio di gamma”. Volendo trovare il pelo nell’uovo? Non abbiamo alcuna certificazione di impermeabilità, la ricarica wireless, l’espansione di memoria e la stabilizzazione ottica, tutte mancanze più che giustificate visto il segmento e il prezzo.

Il prezzo di listino dello Xiaomi Mi 9T è 329 euro ma, tramite i nostri canali di offerte ChinaSmartBuy e AmazonSmartBuy, il prezzo tende a calare sui 250 euro da siti come GearBest e Banggood e sui 280 euro su Amazon.

A questi prezzi non c’e altro da comprare, consigliare o dire, se non: “Shut up and take my money!”

recensioni, Smartphone

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.