ChinaSmartBuy

Novità e Opportunità tecnologiche dalla Cina

Contenuto Sponsorizzato
spazo pubblicitario in vendita
Recensione Xiaomi Mi Air 2: sono il TOP (dopo due aggiornamenti)

Un passo avanti per i TWS di Xiaomi e, principalmente, qualcosa che aspettavamo da tempo. Una volta passate in rassegna decine di auricolari true wireless stereo, mancava nel panorama una alternativa credibile che non sfruttasse la soluzione in-ear. Quello che offre Xiaomi col nuovo capitolo Airdots Pro è proprio questo! Vediamo pregi e difetti delle nuove ibride nella nostra recensione degli Xiaomi Mi Air 2.

Xiaomi Mi Air 2

In-ear o ibride? Non ci sarà mai una posizione neutrale, e tanto è dovuto ad abitudini personali oltre che alla conformazione dell’orecchio stesso. Ma andiamo oltre le preferenze del caso e partiamo con parametri più oggettivi.

recensione xiaomi mi air 2

Design e costruzione

Cambiano le dimensioni e le proporzioni ma Xiaomi mantiene la distintiva linea pulita. Il case, che misura 4.9 x 4.8 x 2.5 cm, risulta essere molto leggero e arriva a 50g solo con gli auricolari inseriti. Le forme più squadrate non sono particolarmente ergonomiche ed in tasche strette danno qualche fastidio, ma il tutto risulta facilmente gestibile ed è semplice accedere agli auricolari anche con una sola mano. Il materiale plastico di auricolari e case è di buona fattura e l’assemblaggio non fa rimpiangere altri prodotti Xiaomi. La finitura matta inoltre evita graffi dovuti al semplice utilizzo e dona un look accattivante. Lo sportellino e l’alloggiamento dei Mi Air 2 sono magnetici, e sia l’apertura che l’estrazione risultano molto comode.

Gli auricolari sono ben costruiti anche se le forme non sono particolarmente attraenti, e lo stelo è lievemente sproporzionato. I microfoni sono posti sia in cima allo stelo che alla base, insieme ad i pin di ricarica. Sulla capsula invece troviamo i sensori di prossimità.

Ergonomia

Tralasciando fattori personali, e testando l’ergonomia su più soggetti, si arriva alla conclusione chei Mi Air 2 sono, nella stragrande maggioranza dei casi, molto comodi. C’è una buona stabilità all’orecchio che permette anche una leggera attività fisica e alla lunga difficilmente stancano. Nota più che altro estetica, è la presenza dello stelo abbastanza appariscente. Il peso irrisorio e la soluzione ibrida pagano nell’utilizzo quotidiano, soprattutto quando discontinuo.

recensione xiaomi mi air 2

Connettività e gestione

La connettività è affidata al Bluetooth 5.0, ne deriva una buona stabilità ed un range in linea con lo standard. I sensori di prossimità fanno il loro dovere e sono molto comodi quando si passa da mono a stereo ed in movimento. La sincronizzazione è immediata e sfrutta l’unico tasto fisico del dispositivo posto sul case. Aprendo lo sportellino del case e premendo il tastino laterale potrete facilmente accoppiare i Mi Air 2 alla sorgente che preferite. Nel caso si tratti di uno smartphone Xiaomi, un pop-up indicherà stato di connessione e di ricarica di auricolari e case.

La gestione gode di alcune comode soluzioni, complicate al momento dall’assenza di una versione global che fornisca una applicazione non in cinese. Mentre i segnali di notifica in cuffia hanno soppiantato le vocine in lingua, l’app resta di difficile interpretazione. Tuttavia non sarà necessario un utilizzo assiduo, una volta aggiornati i firmware e impostate le gestures (purtroppo non per la regolazione del volume), potrete tenerla parcheggiata in attesa di nuovi aggiornamenti. Fatelo! Qualche minuto di google translate, e di pazienza, migliorerà sensibilmente l’esperienza audio. Con l’aggiornamento 2.7.1.0 (il secondo che abbiamo effettuato), infatti, le Xiaomi Mi Air 2 cambiano in modo impressionante.

Audio e chiamate

Escludendo dal giudizio finale l’esperienza discretamente appagante precedente agli aggiornamenti, possiamo ritenerci soddisfatti del sound dei Mi Air 2. In seguito all’upgrade del firmware il suono diventa molto più naturale e coinvolgente con una migliore gestione su tutto lo spettro delle frequenze ed una spazialità meglio definita. La pressione sonora aumenta in maniera esponenziale e, di conseguenza, anche l’isolamento acustico, nonostante sia inferiore a quello di qualsiasi auricolare in-ear. Infatti, in alcuni contesti, non permette di estraniarsi completamente da alcuni contesti. Mentre in ufficio e a casa la riproduzione musicale è godibilissima, in metro ed in luoghi particolarmente caotici diventa solo un accompagnamento durante gli spostamenti. I codec disponibili sono SBC, AAC ed il nuovo LHDC che mira a ridurre al minimo la latenza e la perdita di qualità.

In chiamata possiamo invece finalmente dire bene di un paio di TWS. La posizione dei microfoni e la riduzione del rumore ambientale agiscono sinergicamente per offrire telefonate soddisfacenti e chiare anche in luoghi affollati e mediamente rumorosi.

Autonomia

Il case da 250 mAh garantisce circa 2 ricariche e mezza e si ricarica piuttosto velocemente tramite USB Type-C (~1 ora). L’utilizzo continuativo degli auricolari si attesta invece sulle 3/3,5 ore. In totale, considerando 3 cicli completi di ricarica (30mAh per ogni auricolare), siamo al di sotto dell 14 ore dichiarate, ma gestendo i volumi con parsimonia si può guadagnare qualcosina.

recensione xiaomi mi air 2

Conclusioni

Gli Xiaomi Mi Air 2 sono risultati un ottimo prodotto, soprattutto considerando il rapporto qualità prezzo che è da sempre punto di forza dell’azienda. Una soluzione che permette la facile gestione di chiamate e riproduzione giornaliera di brani ed audiovisivi. Consigliatissime per l’utilizzo in mobilità ed in ufficio dove la flessibilità dell’ibrido vince sull’in-ear. Ad un prezzo di 63€, spedite dall’Italia, sono un buon investimento, con qualche offerta ad hoc diventano invece molto più che interessanti.

Se, invece, vi interessa risparmiare circa 15 euro, ecco l’offerta che fa per voi!

Per restare aggiornati su eventuali nuove offerte, o per richiederne una, potete seguirci sulla nostra pagina facebookinviarci un messaggio oppure seguire nostri tre canali Telegram: ChinaSmartBuyAmazonSmartBuy e AliSmartBuy!

 

 

audio

2 thoughts on “Recensione Xiaomi Mi Air 2: sono il TOP (dopo due aggiornamenti)

    1. Anche a noi non è chiaro il meccanismo. Inizialmente funzionava solo sugli Xiaomi cinesi, poi a noi è comparso su un Redmi Note 8 ed il Mi Note 10, entrambi global

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: