ChinaSmartBuy

Novità e Opportunità tecnologiche dalla Cina

Advertising
spazo pubblicitario in vendita
Recensione Redmi 10: non è ancora arrivato il suo momento

Ciao uagliù!

Lo avete visto in anteprima sul Gruppo Telegram e nel precedente articolo, lo uso ormai da 10 giorni e, finalmente, e arrivato il momento di parlarvi in maniera più approfondita del nuovo base gamma di Xiaomi, il Redmi 10.

Guardando la scheda tecnica ci si rende conto di come siano state implementate molte funzioni che, solitamente, non troviamo su smartphone di questa fascia.

Proprio per questo ho approcciato la recensione con estremo ottimismo e hype per quello che, senza giri di parole, poteva essere un prodotto “rivoluzionario” per il segmento. Come al solito, è un atteggiamento che porta spesso alla delusione totale (Cyberpunk 2077 docet).

Senza farvi spoiler, parto con la scheda tecnica, per avere tutti i dettagli sotto mano, per poi passare al racconto dei 10 giorni passati con un base gamma (dopo aver usato per ben 3 mesi un Mi 11 Ultra!).

redmi 10

Redmi 10 | Scheda Tecnica

Dimensioni162 x 75.5 x 8.9 mm
181 grammi
Schermo6.5″, LCD, 90Hz, FullHD+
Gorilla Glass 3
SoCMediaTek Helio G88 (12nm)
CPUOcta-core (2×2.0 GHz Cortex-A75 & 6×1.8 GHz Cortex-A55)
GPUMali-G52 MC2
RAM/Memoria4/64GB – 4/128 – 6/128 GB eMMC 5.1
Fotocamera PosteriorePrincipale: Samsung S5KJN1 50 MP, f/1.8, (wide), PDAF
Grandangolo: Sony IMX355 8 MP, f/2.2, 120˚
Macro: 2 MP, f/2.4
Profondità: 2 MP, f/2.4
Video: 1080p@30fps
Fotocamera Anteriore8 MP, f/2.0, (wide)
Video: 1080p@30fps
ConnettivitàDual SIM (o SIM + MicroSD), Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac, A-GPS, GLONASS, GALILEO, BDS, Radio FM, NFC, Bluetooth 5.1
AudioSpeaker Stereo, Jack da 3.5mm
Batteria5000 mAh, ricarica rapida 18W, reverse charge 9W
OSAndroid 11, MIUI 12.5
SbloccoLaterale
ColoriCarbon Gray, Pebble White, Sea Blue

Redmi 10 | Un look elegante

Lo si vede già dalle foto, Redmi 10 non sembra affatto un base gamma. In effetti, nonostante i materiali plastici, la costruzione e il design sono davvero buoni e si ha la sensazione di avere tra le mani uno smartphone più costoso. Il retro, opaco, mi ha colpito per la sua eleganza. Devo dire, però, che nonostante l’opacità trattiene abbastanza le impronte (che restano, però, visibili in controluce).

– 162 x 75.5 x 8.9 mm per 181 grammi –

Le misure restano nella media, anche se risulta più “piccolo” e leggero del suo predecessore. Inoltre, non risulta molto scivoloso.

redmi 10 display

Redmi 10 | Display e Multimedialità

Risoluzione FullHD+, refresh rate a 90Hz, Widevine L1 e doppio speaker fanno presagire un’esperienza multimediale completa e, in effetti, è così!

Ovviamente non è il display più luminoso del mondo e non ha i colori più vibranti (seppur regolabili). Detto questo ha buoni angoli di visuale e, durante la fruizione di contenuti, riesce a dire la sua, senza sfigurare particolarmente. Ci sono un paio di appunti da fare, però:

  • Refresh Rate: è vero, ci sono i 90Hz, però usandolo così com’è uscito dalla scatola devo dire che non si nota molto la differenza, perché il processore non è molto potente. Per sfruttarlo al meglio vi consiglio di diminuire le animazioni a 0.5x (o toglierle se non le ritenete necessarie) e di togliere (a meno che non lo usiate) la pagina Google Discover, elementi che non fanno altro che appesantire lo smartphone.
  • Widevine L1: Nessun problema con Netflix, che va in FullHD. Con Prime, invece, così come accade su altri modelli, la risoluzione si ferma all’HD. Purtroppo ci saranno di mezzo accordi commerciali su cui non possiamo fare nulla, al momento.

Tornando a parlare degli speaker stereo, abbiamo un audio forte ma non troppo dettagliato. Non lo confronterò di certo con modelli molto più costosi, posso solo dire che l’esperienza multimediale su un base gamma non è mai stata così completa, anche se con qualche piccolo compromesso. Redmi 10 è promosso.

  • redmi 10 sblocco
  • redmi 10 type-C
  • redmi 10 jack

Redmi 10 | Hardware

Rispetto al Redmi 9 cambia ben poco. Il SoC è diverso non tanto per le prestazioni (forse qualcosina in più sarebbe andato meglio) quanto per il supporto ad un sensore fotografico a più alta risoluzione.

Detto questo, nell’esperienza quotidiana Redmi 10 vi farà stare tranquilli nelle normali operazioni (togliendo qualche animazione etc. andrete ancora meglio), “sfoggiando” qualche lag nei momenti di lavoro più intenso.

Si può giocare? Si, e con qualche compromesso grafico anche a titoli un po’ più pesanti come COD mobile.

Connettività

Anche qui la dotazione è completa, a cominciare dal triplo slot per la doppia SIM + MicroSD. Abbiamo poi il jack da 3.5mm per le cuffie, il sensore IR, WiFi dual band, Radio FM e l’NFC (non è presente sulla mia unità perché non è rivolta al mercato europeo, quello venduto qui e su Goboo lo avrà).

La ricezione è buona, il GPS è nella media (a volte ci mette qualche secondo in più ad agganciare i satelliti ma poi rimane stabile) e si comporta bene anche in chiamata, l’audio è forte ma non particolarmente cristallino, ma in ogni caso non si hanno problemi durante le chiamate.

redmi 10 fotocamera

Fotocamere

Come abbiamo visto nella scheda tecnica Redmi 10 possiede un set di “quattro” sensori, tutti posti sul retro, in un camera bump molto carino, che include anche un flash LED. Il focus qui è sulla lente principale, costituita da un sensore Samsung S5KJN1 da 50 MP.

Le mie aspettative erano abbastanza “alte”: immaginavo un base gamma (con tutti i compromessi del caso) che però facesse foto da medio gamma. Redmi 10 di giorno scatta buone foto, migliori degli altre base gamma, con un discreto dettaglio e, con HDR attivo, con un buon bilanciamento dei colori.

Purtroppo non sono foto da medio gamma, ma quasi, almeno per utilizzo social. questo perché, se andiamo ad aprire le foto sul computer (oppure, banalmente, a zoomare sul telefono), notiamo che la definizione non è altissima, ma può bastare.

Di sera, ovviamente, la situazione non è delle migliori, ma sfruttando le giuste fonti di luce ed un po’ di inventiva qualcosa di decente si riesce a scattare. Discreta la grandangolare da 8 megapixel, senza infamia e senza lode (quasi del tutto inutilizzabile la sera).

Fotocamera frontale

La selfie camera restituisce scatti niente male, con un discreto livello di dettaglio e, così come quella posteriore, si avvale di un HDR che migliora realmente gli scatti.

Video

Redmi 10 può girare, sia con il sensore principale che con la selfie camera, ad una risoluzione massima di 1080@30fps. I video sono discreti, con colori un po’ slavati ma, soprattutto con buona luce, avrete risultati quantomeno condivisibili.

Autonomia

Con una batteria da 5.000mAh ed un processore poco energivoro non potevo che aspettarmi di meglio. Con utilizzo intenso la giornata è certa (l’ho ricaricato una volta ogni giorno e mezzo), con utilizzi più “normali”, arriverete tranquillamente a due giorni (e qualcuno, probabilmente, anche all’alba del terzo).

La ricarica è a 18W, ma in confezione troverete un caricatore a 22.5W (ed una cover in silicone).

Redmi 10 | Conclusioni

Le conclusioni sono molto semplici.

Redmi 10 è un base gamma con tutto quello che si può desiderare (contestualizzandolo nel segmento di lancio), ed è segno che questo tipo di tecnologie presto saranno ancora di più alla portata di tutti. É vero, non tutto è perfetto e ci sono dei piccoli compromessi. Al giusto prezzo, però, non ci sarà altro da consigliare se non questo.

Il prezzo di lancio è fissato a 179 euro per la versione 4/64 GB e, con alcuni coupon, Goboo lo sta proponendo a 154euro.

Il mio consiglio è di attendere, perché attualmente, tra promozioni Amazon Warehouse e sconti su altri modelli, non si spende molto in più per avere qualcosa di meglio (spesso anche meno).

A breve, però, credo scenderà di prezzo così come fu per il Redmi 9, e già sui 130€ (ancora meglio 120€), potrete avere un muletto/primo smartphone o il proverbiale “smartphone per la mamma/nonna/zia” al giusto prezzo.

recensioni, Smartphone

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.