ChinaSmartBuy

Novità e Opportunità tecnologiche dalla Cina

Advertising
spazo pubblicitario in vendita
Recensione Huawei Watch Fit: la smartb…lo smartwat…è figo, ma cos’è?

La visione di Huawei di un wearable che guardi principalmente a fitness e benessere, tralasciando orpelli, si concretizza in Huawei Watch Fit. La proposta del brand riprende quanto già visto con Honor Watch ES, un dispositivo a metà strada tra una smartband ed uno smartwatch, un’identità “fluida”.

Lo abbiamo provato, ed ecco la nostra recensione.

Huawei Watch Fit

La proposta fitness di Huawei risulta completa ed estremamente piacevole sia alla vista che nell’utilizzo. Comprende tutte le features necessarie ad un fitness tracker completo, e le veste elegantemente con linee pulite ed un fantastico display. Ma andiamo per gradi e scopriamo tutte le caratteristiche di Huawei Watch Fit.

Design ed indossabilità

Il design si distingue facilmente dalla concorrenza grazie al display rettangolare. La scocca in fibra polimerica è un connubio di leggerezza e resistenza e concorre ad un’ottima vestibilità. Le dimensioni sono ridotte, e nonostante l’altezza del display sia paragonabile a quella di uno smartwatch, lo spessore della cassa di soli 10.7 mm e la larghezza di 30 mm ne alleggeriscono molto le linee .

I soli 21 grammi di peso, poi, ci fanno quasi dimenticare di averlo al polso, permettendo di dormirci senza quasi accorgercene.

Huawei Watch Fit

Display

L’interfaccia col dispositivo è resa estremamente piacevole dal display adottato. La soluzione AMOLED da 1.64″ con risoluzione HD permette una leggibilità sopra gli standard, con l’integrazione di tantissime info ed una navigazione fluida grazie al supporto alle gestures.

La scelta di watch face preinstallate non è molta, ma il catalogo di quelle scaricabili è in continua espansione. Anche l’aspetto dell’Always-On è personalizzabile, ma al momento la scelta è ancora limitata e, come per Huawei GT 2 Pro, non è coerente con la watchface scelta.

Il display risulta essere senza alcun dubbio un punto a favore di questo dispositivo. La risoluzione e la sua diagonale danno accesso a tutti i parametri di cui possiamo aver bisogno. Inoltre è un piacere avere a che fare con un pannello dai colori vividi, con contrasto elevato e sufficiente luminosità.

Hardware e software

Avrete ormai capito che sotto la scocca di Huawei Watch Fit batte un cuore da vero sportivo. Il dispositivo integra tutti i sensori necessari a fare di lui un perfetto alleato in allenamento indoor e outdoor. Il supporto GPS gli regala infatti la marcia in più di cui aveva bisogno. Le funzioni dedicate all’attività sportiva sono tantissime, a partire dalle 12 sessioni di allenamento in cui il dispositivo vi farà da personal trainer guidandovi e mostrandovi i movimenti tramite animazioni dedicate. Queste ultime permettono a Watch Fit di mostrarvi i più comuni movimenti per esercizi a corpo libero e stretching. Ovviamente abbiamo anche le più classiche modalità di monitoraggio dell’attività sportiva, ben 96, tra le quali è compreso il nuoto grazie all’impermeabilità fino a 5 ATM.

Huawei Watch Fit

Il tutto è ovviamente gestito dal sistema proprietario LiteOS. L’interfaccia è molto curata e migliora ulteriormente l’esperienza di navigazione offerta dal validissimo display. Tuttavia restano dei limiti che non danno la possibilità di concorrere a pieno con WearOS o WatchOS. Manca, ad esempio, uno store che permetta di sfruttare app terze.

Altri grandi assenti, sono il supporto NFC per pagamenti contactless e quello al Wi-Fi.

Notifiche

Sicuramente molto visibili, grazie alla grandezza del font che Huawei ha scelto per noi, le notifiche sono facilmente consultabili. Manca ancora la possibilità di visualizzare emoji, o più semplicemente di rispondere ai messaggi. Nessun microfono, né risposte veloci.

Autonomia

Huawei promette fino a 10 giorni di utilizzo e, dai nostri test, svolti con notifiche attive su 4 app (tra cui whatsapp), 3 sessioni settimanali da 2 ore di allenamento e always-on attivo, mantiene le promesse con ben 7 giorni pieni di autonomia.

Ne consegue che con un utilizzo meno intenso sarà facile raggiunge i 10 giorni promessi.

Conclusioni e prezzo

La proposta di Huawei riesce ad essere completa quanto dei veri e propri smartwatch, con un design rinnovato e delle linee “gentili” ed eleganti.

Con questi presupposti, a cui si vanno ad aggiungere un ottimo display, un software ben ottimizzato e una buona autonomia, il finale di questa recensione sembra scontato.

È vero, ci sono alcune “mancanze”, soprattutto relative all’interazione con le notifiche, che però troviamo anche su modelli più costosi. Nonostante questo, però, troviamo che il pacchetto completo sia davvero interessante e “fresco”.

Il prezzo di lancio è in linea con alcuni smartwatch concorrenti: 129 euro, anche se in questi giorni non è difficile reperirlo a 99 euro, sia su Amazon che sullo Store Ufficiale Huawei. A questo prezzo, anche in vista del Natale, non fatevelo scappare.

recensioni

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.