ChinaSmartBuy

Novità e Opportunità tecnologiche dalla Cina

Advertising
spazo pubblicitario in vendita
Xiaomi “bannata” dagli USA? Momento, momento, momento…

È da ieri sera che in rete è comparsa la notizia di un nuovo “ban” degli Stati Uniti rivolto a 9 aziende cinesi, tra cui Xiaomi.

Le parole “ban” e “Cina” messe assieme, sono immancabilmente associate alla vicenda Huawei e alla perdita dei servizi Google. Subito schiere di fan preoccupati hanno intasato chat, gruppi, forum e hi più ne ha più ne metta.

Ma la situazione è davvero così grave? Xiaomi non avrà più i servizi Google?

Ban Usa per Xiaomi? Si, ma no.

Nonostante i numerosi titoli click-bait che in molti non hanno fatto altro che vomitare in rete, è bastata una veloce lettura all’articolo presente su Reuters per capire che, in realtà, questo ban è ben diverso da quello che ha interessato Huawei. Fondamentalmente, avrà 2 conseguenze:

  • Non saranno ammessi investimenti in Xiaomi da parte di aziende ed altri soggetti statunitensi;
  • Gli investitori americani dovranno cedere le loro partecipazioni entro l’11 novembre 2021;

Il provvedimento, quindi, non inciderà affatto sui rapporti commerciali tra Xiaomi e le aziende statunitensi, come nel caso di Huawei.

Xiaomi non perderà i servizi Google.

Nessuna preoccupazione, quindi, per gli smartphone che avrete appena comprato. L’amministrazione Trump ha voluto mandare quest’ultimo segnale alla Cina prima di affondare definitivamente.

Con Biden cambierà qualcosa? Staremo a vedere.

News

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.