ChinaSmartBuy

Novità e Opportunità tecnologiche dalla Cina

Contenuto Sponsorizzato
spazo pubblicitario in vendita
Recensione realme 6: il display a 90Hz incanta, la realmeUI cresce, l’hardware ha i muscoli

Uno degli elementi che sta caratterizzando il mondo degli smartphone quest’anno è sicuramente il refresh rate del display, un trend inaugurato dal OnePlus e percorso praticamente da tutti i produttori, fino ad arrivare al Red Magic 5G che si spinge fino a 144Hz.

Una caratteristica che definisce il top di gamma moderno, quindi? Non più, grazie al realme 6, che porta i 90Hz nel mondo dei medio gamma.

Recensione realme 6 – Indice

Unboxing
Design, materiali ed ergonomia
Display
Hardware
Connettività
Software
Fotocamera
Autonomia
Conclusioni
Scheda Tecnica

recensione realme 6

Unboxing realme 6

Pur essendo molto semplice nella fattura il colore giallo dona una nota di originalità alla confezione, che comprende, oltre allo smartphone, una cover in silicone di buona qualità, che protegge bene anche i bordi del display e un caricatore da 30W per la ricarica VOOC con cavo Type-C. Lo smartphone ha una pellicola protettiva pre-applicata, utile per proteggerlo appena acquistato.

Design, materiali ed ergonomia

Le forme di realme 6 non sono particolarmente originali ma, grazie ad alcuni espedienti stilistici, riesce a non rimanere nell’anonimato. Abbiamo particolarmente apprezzato la finitura del tasto d’accensione/sensore d’impronte, i cerchi dorati attorno alla prima fotocamera ed il Comet Design che, nella nostra variante White Comet, restituisce dei bei giochi di luce.

Frontalmente lo smartphone è protetto da un Gorilla Glass 3 mentre, sia lateralmente che sul retro, non presenta materiali premium bensì una plastica di buona qualità che, in realtà, riesce a donargli un aspetto tutt’altro che cheap.

74.8 x 162.1 x 9.6 mm per 191g sono misure praticamente “standard” per gli smartphone moderni, ormai impossibili da usare con una sola mano se non ricorrendo a modalità specifiche. Il peso è però ben bilanciato, rendendolo abbastanza maneggevole. È abbastanza scivoloso, per cui vi consigliamo una cover o, almeno, una pellicola per aumentarne il grip.

Un plauso va al pulsante d’accensione/sensore d’impronte, non solo per il posizionamento (risulta sempre molto “comodo” da raggiungere) ma anche per la sua precisione e reattività.

recensione realme 6

Il Display a 90Hz di realme 6

Il display di realme 6, con il suo refresh rate a 90Hz, è il vero piatto forte sul menu ed è stato il focus di realme per la sua nuova serie di medio gamma.

Grazie a questo sostanzioso upgrade e alla generale qualità del pannello, un 6.5″ IPS FullHD+, l’esperienza d’uso quotidiano è più che appagante e qualsiasi azione è più fluida e scattante del normale, soprattutto durante le sessioni di gaming. La differenza con un 60Hz è netta, rendendo di fatto realme 6 un vero piacere per gli amanti del gaming mobile.

Ci sono però 2 “ma” che ne incrinano un po’ la valutazione finale:

  • Il trattamento oleofobico è pressoché inesistente, il display si sporca di continuo e questo include la selfie camera, che va pulita ogni volta prima di scattare un selfie o di effettuare una videochiamata.
  • La luminosità massima non è altissima e, dopo un po’, diventa frustrante utilizzare lo smartphone sotto la luce diretta del sole.

realme 6 display a 90Hz

Hardware

Realme 6 adotta un MediaTek Helio G90T, soluzione che ha già mostrato il suo valore sul Redmi Note 8 Pro, dotato di un processore octa-core da 2.05 GHz che non delude in nessuna occasione. Nella versione che abbiamo testato è affiancato da 8 GB di RAM LPDDRX 4 e 128 GB di memoria interna UFS 2.1 espandibile tramite microSD. È, inoltre, disponibile in altre 2 varianti, con 4 GB di RAM e 64 o 128 GB di memoria interna.

Data la presenza del triplo slot, non dovremo nemmeno rinunciare alla seconda nanoSIM.

L’abbiamo testato a fondo con Call of Duty Mobile e, ancora una volta, l’esperienza di gioco è ottima e non ci sono cali di frame rate, che potrete settare al massimo mantenendo la qualità grafica “alta”.

L’audio è mono, esce dalla griglia posta sul frame inferiore ed è nella media, non particolarmente profondo ma discretamente alto.

Vi segnaliamo, infine, che con uno degli ultimi aggiornamenti è stata aggiunta la tecnologia DRM Widevine L1 per fruire dei contenuti in streaming in HD.

Connettività

NFC, jack da 3.5, dualSIM + microSD, Bluetooth 5.0 e radio FM: realme 6 è uno smartphone completo sotto questo punto di vista.

La ricezione è buona e, nonostante non agganci il 4G+ (probabilmente per la mancanza della banda a 1600 MHz) le differenze sono davvero minime e non percettibili durante la navigazione. Vi alleghiamo degli speed test tra realme 6 e Xiaomi Mi Note 10 (4g+) per maggior chiarezza.

realme 6 speed test

Software

Le prime avvisaglie di miglioramento le avevamo già avute con il realme XT e le nostre aspettative non sono state deluse: la RealmeUI 1.0 è un ulteriore passo in avanti. L’interfaccia è leggera e scattante, con varie comode funzioni come le gestures, lo spazio gioco, i temi, personalizzazione delle icone (non con icon pack di terze parti).

Fotocamera

Realme 6 possiede un array composto da 4 fotocamere posteriori ed una selfie camera:

  • Samsung Bright S5KGW1 da 64 Megapixel f/1.8, con pixel binning a 16 megapixel;
  • Grandangolo da 8 Megapixel, f/2.3, pixel da 1.12 µm;
  • Macro da 2 Megapixel, f/2.4, pixel da 1.75 µm;
  • B/N da 2 Megapixel, f/2.4, pixel da 1.75 µm.
  • Selfie Camera: Samsung S5K3P9 da 16 Megapixel, f/2.0

Fotocamere posteriori

Il sensore principale è lo stesso visto su realme XT (e su tanti altri smartphone) ma, in questo caso, non ci è piaciuta particolarmente la gestione delle alte luci e dell’HDR, che ho trovato migliore nel precedente modello.

In ogni caso, le foto scattate di giorno sono valide per la fascia di prezzo, con colori molto vividi, un buon dettaglio e una sufficiente gamma cromatica. Lo stesso vale per il grandangolo che, anche se con risoluzione minore, regala degli scatti soddisfacenti.

L’effetto sfocato della modalità ritratto lavora bene, riuscendo a scontornare in maniera morbida e non troppo artificiale, con pochi errori. La lente macro vi regalerà qualche scatto “artistico” a bassa risoluzione, ma utilizzabile in ambito social.

Con meno luce gli scatti rimangono ancora sufficienti ed in linea con la categoria mentre, di notte, il rumore digitale diventa più evidente, evidenziando alcuni limiti (legati probabilmente più al software che al sensore stesso).

Fotocamere Anteriori

I selfie sono molto dipendenti dalla luce circostante, sia per una tendenza alla sovraesposizione sia per la diminuzione della qualità col calare del sole. Di giorno, però, sono più che sufficienti e riescono a conservare un discreto livello di dettaglio.

Sul fronte video, realme 6 consente di registrare filmati in 4K a 30 fps, che risultano ben stabilizzati grazie alla tecnologia UIS Max (ancora meglio in 1080p). È possibile, inoltre, sfruttare le funzioni slow-motion (a 120 e 240 fps) e time-lapse. Con la fotocamera frontale la risoluzione massima sarà la FullHD a 30 fps, ma dovremo fare a meno della stabilizzazione elettronica.

 

Autonomia

La capiente batteria da 4.300 mAh fa sentire il suo “peso” non solo sulla grammatura dello smartphone ma anche in termini di autonomia. Con il display a 60Hz non ci sono dubbi, l’intera giornata è assicurata. Cambiando il refresh rate a 90Hz, invece, potremmo aver bisogno di una ricarica di supporto nel tardo pomeriggio (soprattutto in concomitanza di sessioni di gaming).

In definitiva, però, il realme 6 è affidabile e, grazie al caricatore da 30W incluso in confezione, basterà poco per avere quel po’ di ricarica in più per tornare a casa dall’ufficio o, semplicemente, per passare una serata fuori.

Conclusioni

Realme continua a crescere e a dare segni di maturità e voglia di migliorarsi, e questa volta lo fa introducendo, nella fascia media, un display a 90Hz, vero punto di forza di questo smartphone.

Realme 6 è un prodotto valido sotto tanti punti di vista, adatto soprattutto a chi cerca più performance (soprattutto per gli aspetti legati al gaming).

Le pecche? Trattamento oleofobico e la luminosità massima del display.

I punti di forza? Il display, un hardware solido, un software leggero e in piena crescita e la completezza in ambito connettività.

Cosa c’è da migliorare? La gestione delle fotocamere, probabilmente penalizzate da un software troppo acerbo.

È disponibile in tre varianti, ad un prezzo base di 229€ sul sito ufficiale realme:

  • 4/64 GB a 229€
  • 4/128 GB a 269€
  • 8/128 GB a 299€

Le prime offerte, però, sono già online e vi faranno risparmiare circa 30 euro su ogni modello, le trovate sulla nostra pagina facebook e sui nostri canali Telegram: ChinaSmartBuyAmazonSmartBuy e AliSmartBuy!

recensione realme 6

Scheda Tecnica realme 6

  • Dimensioni:74.8 x 162.1 x 9.6 mm per 191g;
  • Schermo: LCD IPS JDI da 6.5″, FullHD+ (1080 x 2400), 405 PPI, 120 Hz touch sensing, 90 Hz refresh rate, 2.5D curved glass screen, Corning Gorilla Glass 3;
  • SoC: MediaTek Helio G90T @2.05GHz;
  • GPU: ARM Mali-G76;
  • Configurazioni RAM/Memoria: 4/8 GB di RAM LPDDR4X, 64/128 GB di storage UFS 2.1 espandibile con SD in slot indipendente;
  • Fotocamera posteriore: 64 + 8 + 2 + 2 Megapixel
    • Samsung Bright S5KGW1 da 64 Megapixel, f/1.8, pixel da 0.80µm;
    • Grandangolo da 8 Megapixel, f/2.3, pixel da 1.12 µm;
    • Macro da 2 Megapixel, f/2.4, pixel da 1.75 µm;
    • B/N da 2 Megapixel, f/2.4, pixel da 1.75 µm.
  • Fotocamera anteriore: Samsung S5K3P9 da 16 Megapixel, f/2.0;
  • Connettività: Dual SIM Dual Standby, WiFi Dual band, Wi-Fi Direct, Bluetooth 5.0, GPS/A-GPS/Beidou/GLONASS USB Type-C, OTG, NFC e Audio Jack;
  • Batteria: 4.300 mAh con ricarica rapida VOOC a 30W;
  • Sistema Operativo: RealmeUI 1.0, Android 10;
  • Modalità di sblocco: Fingerprint laterale
  • Valori Sar: 1.138 W/Kg (testa), 0.586 W/Kg (corpo);
  • Colori: Comet White e Comet Blue
recensioni

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.