ChinaSmartBuy

Novità e Opportunità tecnologiche dalla Cina

Contenuto Sponsorizzato
spazo pubblicitario in vendita
Recensione Anker Soundcore Liberty Neo

I più attenti ricorderanno la presentazione durante la diretta dell’ 11/11 della fantastica Soundcore Flare+. Mentre prepariamo una entusiasta recensione per la quad-driver targata Anker, cogliamo l’occasione per introdurre l’azienda con un altro prodotto che abbiamo avuto modo di provare nelle ultime settimane. Soundcore è il ramo di Anker che si occupa di dispositivi audio, e non si può parlare di audio quest’anno se non ci sono di mezzo degli auricolari TWS. Eccovi, quindi, i Soundcore Liberty Neo!

recensione soundcore liberty neo

Unboxing

Dotazione completa e packaging piacevole, la soluzione in cartonato trasmette l’idea della qualità e della cura del prodotto.

All’interno troviamo:

  • Soundcore Liberty Neo inserite nel loro case di ricarica;
  • Cavo USB-microUSB per la ricarica;
  • Gommini in varie misure (4 paia);
  • Gommini hear-hook in varie misure (4 paia);
  • Manualistica completa e card.

Design e costruzione

Il design del case non stupisce per innovazione, abbiamo visto nel tempo svariati modelli che hanno adottato linee molto simili, riuscendo tra l’altro a limitare gli ingombri. I materiali plastici utilizzati ed il loro assemblaggio è però impeccabile: nessuno scricchiolio, nessun giogo ed una solidità sorprendente. In effetti la prima impressione col i Liberty Neo è stata quella di avere a che fare con un prodotto con una fattura sopra la media, nel quale si intravede la doppia anima dell’azienda che pur conservando un cuore orientale porta alta una bandiera a stelle e strisce. I singoli auricolari sono altrettanto ben costruiti e solidi e godono di certificazione IPX7, il tasto fisico necessita tuttavia di una certa pressione. Sono presenti LED di ricarica sia sul case che sugli auricolari e un apprezzatissimo sportellino in silicone che protegge il connettore micro-USB da polvere e briciole.

Ergonomia

L’alloggiamento all’orecchio è comodo per sessioni di ascolto di media durata. Facilmente aggiustabile con la combinazione di gommini in-ear e gommini esterni che stabilizzano il corpo dell’auricolare fissandolo all’orecchio esterno. C’è da dire che il baricentro della capsula è un po’ troppo spostato verso l’esterno, nonostante l’estrema leggerezza e l’ingombro minimo, tende a sfuggire durante gli allenamenti più intensi se non si è ancora trovata la combinazione giusta.

recensione soundcore liberty neo

Connettività e gestione

Connettività ed accoppiamento perfetti per i Liberty Neo, che associano al protocollo Bluetooth 5.0 un’antenna dedicata per stabilizzare la connessione tra gli auricolari ed al dispositivo sorgente in qualsiasi situazione. L’accoppiamento è immediato ed anche sotto stress, non ci sono stati problemi legati alla connettività in generale. Nessun disaccoppiamento, neppure momentaneo, ed un buon range di utilizzo.

La gestione della riproduzione risulta essere piuttosto limitante, il tutto è dettato dalla presenza di un tasto fisico su ogni auricolare che permette operazioni di base senza però avere accesso al controllo del volume. Come già accennato, la pressione necessaria per interagire col dispositivo viene scaricata quasi totalmente nella porzione in-ear. In definitiva molto spesso si preferisce utilizzare i controlli dello smartphone.

Audio e chiamate

La combinazione dei driver da 6mm in grafene e della tecnologia proprietaria BASSUP restituisce un audio apprezzabile con una discreta definizione. Nonostante il volume non sia così generoso, sono garantiti ascolti senza spiacevoli distorsioni e con un buon grado di isolamento passivo dall’ambiente circostante. Manca una applicazione proprietaria che possa gestire l’equalizzazione, ma la risposta a regolazioni esterne è buona essendo l’eq di base ben bilanciata. Ottimo compromesso sulla maggioranza dei generi, con una buona gestione delle frequenze basse che regala un’esperienza immersiva e coinvolgente.

Gli Anker Soundcore  Liberty Neo sono ampiamente sfruttabili per la fruizione di audiovisivi, latenza impercettibile e discreta tridimensionalità.

Come per ogni auricolare TWS che non appartenga alla fascia alta, le chiamate risultano ancora difficoltose in spazi aperti e/o affollati. I microfoni lavorano comunque bene in contesti tranquilli.

recensione soundcore liberty neo

Autonomia

Sono dichiarate 5 di ascolto con una singola ricarica, anche se c’è una certa variabilità dovuta a volume e tipologia di utilizzo. Durante la giornata però, essendo rare tante ore di riproduzione continuativa, è quasi impossibile andare in difficoltà. L’autonomia totale è soddisfacente e con un utilizzo moderato può bastare una ricarica settimanale ed anche sfruttandoli intensamente i Liberty Neo non necessiteranno di essere caricati ogni giorno.

Conclusioni

In conclusione si può considerare l’esperienza con i Soundcore Liberty Neo più che soddisfacente. L’animo USA si fa sentire forte e non c’è una smodata ricerca di soluzioni low-cost. La dotazione è in linea con auricolari di fascia di prezzo inferiore, ma la costruzione e la cura, oltre che la solidità del dispositivo, pagano a lungo termine. Sicuramente consigliati se si cerca un paio di auricolari TWS che accompagnino attività sportiva, i momenti di relax ed i percorsi casa/lavoro. Ad un prezzo di 41.99€(Il Cyber Monday si fa sentire!) avrete la sicurezza di una connettività performante, tanta autonomia ed una risposta audio niente male.

Per restare aggiornati su tutti prodotti Anker in arrivo e per accaparrarvi le migliori offerte, o per richiederne una, potete seguirci sulla nostra pagina facebookinviarci un messaggio oppure seguire nostri tre canali Telegram: ChinaSmartBuyAmazonSmartBuy e AliSmartBuy!

recensioni

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.