ChinaSmartBuy

Offerte Lampo e Coupon Sconto dalla Cina

Contenuto Sponsorizzato
spazo pubblicitario in vendita
Google Pixel 4 e 4 XL ufficiali: tutto quello che c’è da sapere

Google Pixel 4 e 4 XL sono stati ufficialmente presentati e, nonostante i continui leak degli ultimi mesi, è rimasto ancora qualcosa da raccontare.  I due smartphone sono praticamente identici sotto il profilo dell’hardware. Su entrambi, infatti, troviamo uno Snapdragon 855, 6 GB di RAM LPDDR4X e 64/128 GB di memoria interna. Le differenze le troviamo nelle “dimensioni”: del display (diagonale e risoluzione) e della batteria.

Dimenticato, per fortuna, quell’orribile notch, il design di quest’anno si pone a metà strada tra il 2017 e il 2019, con cornici laterali e inferiori ottimizzate e con un bel “cappello” all’interno del quale Google ha inserito, oltre alla fotocamera frontale, i vari sensori del suo Radar Soli che si occupa, oltre alle funzioni che vedremo in seguito, dello sblocco facciale 3D, l’unico metodo possibile, vista la rimozione del sensore d’impronte.

Google Radar Soli

Questa nuova tecnologia è basata, per l’appunto, sul Chip Soli, un radar capace di percepire la nostra presenza, alla quale lo smartphone risponderà di conseguenza.

Ci avviciniamo allo smartphone e lo prendiamo? Si accenderà automaticamente e “cercherà” automaticamente il nostro volto per velocizzare lo sblocco facciale, oppure, in caso di un nostro allontanamento, l’always-on-display verrà disattivato.

Supponiamo che la sveglia stia suonando: più la nostra mano si avvicinerà al telefono più il volume sarà abbassato, oppure, con un semplice gesto della mano, potremo rifiutare una chiamata indesiderata o cambiare la canzone che stiamo ascoltando.

Altra funzione, forse non utile ma sicuramente divertente, è la possibilità di interagire con dei…Pokemon animati (che dovremo impostare come wallpaper): salutateli, coccolateli o fategli il solletico, a voi la scelta!

google pixel pokemon

Google Pixel 4 e 4 XL: prima le differenze

Il display

Entrambi i googlefonini sono dotati di uno Smooth Display, che arriva a 90Hz di refresh rate. Google Pixel 4 possiede un pannello OLED da 5.7 pollici con risoluzione FullHD+ mentre il Google Pixel 4 XL arriva a 6.3 pollici con risoluzione QHD+.

È presente, inoltre, la tecnologia Ambient EQ, in grado di regolare la “temperatura” dei colori del display in base all’ambiente circostante.

google pixel 4 xl display

La batteria

Anche per quanto riguarda la batteria ci sono differenze di “dimensioni”. Sul Pixel 4 troviamo un’unità da 2.800 mAh (o, per meglio dire, MAH!) mentre sul Pixel 4 XL ne troviamo una (più dignitosa) da 3700 mAh.

È presente il supporto alla ricarica rapida e, in confezione, sarà incluso un caricatore da 18W.

La doppia fotocamera: welcome in 2019, Google!

Mentre tutti cercano di mettere più sensori possibili sul retro e sulla parte frontale degli smartphone, Google saluta (o quasi) il 2019 introducendo per la prima volta una dual camera su un proprio dispositivo!

Posteriormente troviamo:

  • Sensore principale da 12 megapixel f/1.7 con pixel da 1.4µ, auto-focus Dual-Pixel e OIS;
  • Sensore Telefoto da 16 megapixel f/2.4, pixelµ da 1 e OIS.

Entrambe sono alloggiate all’interno di un quadrato di vetro (ehm…) assieme al flash, che sporge leggermente oltre lo smartphone.

Manca ancora, ed è un vero peccato, un sensore grandangolare. Durante la conferenza sono state spese giusto 2 parole sull’argomento:”Il grandangolo può essere divertente, ma noi crediamo che il telefoto sia meglio”. Probabilmente, tra un paio d’anni riusciremo ad avere questo piacere, quando riterranno di uguale importanza il far entrare più amici in una foto e soddisfare i propri istinti voyeuristici.

marc levoy

Scherzi a parte, Google ha dimostrato negli anni di non essere seconda a nessuno in quanto a comparti fotografici e siamo convinti che saprà stupirci ancora una volta. Aldilà del numero di fotocamere, infatti, sono diverse le implementazioni software:

  • Miglioramento della qualità dello zoom digitale;
  • Live HDR+: vedremo in tempo reale le modifiche che verranno applicate allo scatto;
  • Controlli aggiuntivi per la doppia esposizione;
  • Nuovo algoritmo ML per il bilanciamento del bianco;
  • Nuova modalità dedicata all’astrofotografia (con buona pace dei fotografi veri);

google pixel 4 xl camera controls

Per quanto riguarda la registrazione video, invece, c’è il supporto per i filmati in 4K @30fps sulla fotocamera posteriore mentre l’anteriore, da 8 megapixel, si ferma al 1080p @30fps.

Assistente Google, chip e reti neurali

Grazie alla presenza del Pixel Neural Core l’Assistente Google è più veloce e smart che mai, in locale. Questo significa che molte operazioni saranno portate a termine senza aver bisogno della connessione e senza inviare ulteriori dati a server esterni. Anche il nuovo registratore beneficia di queste implementazioni ed è più preciso, più veloce ed avremo la possibilità di “cercare” letteralmente nelle nostre registrazioni parole o, addirittura, suoni.

google pixel 4 xl camera

Prezzi e disponibilità

Google Pixel 4 e Google Pixel 4 XL sono già disponibili in preordine sul sito ufficiale e saranno acquistabili a partire dal 21 ottobre nelle colorazioni Just Black, Oh so Orange e Clearly White:

  • Pixel 4 64 GB a 759 euro;
  • Pixel 4 128 GB a 859 euro;
  • Pixel 4 XL 64 GB a 899 euro;
  • Pixel 4 XL 128 GB a 999 euro.
Smartphone

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.