ChinaSmartBuy

Novità e Opportunità tecnologiche dalla Cina

Contenuto Sponsorizzato
spazo pubblicitario in vendita
OnePlus 8 Pro e la fotocamera “a raggi x”: è veramente così?

OnePlus 8 Pro è stato il “passo in più” che molti chiedevano all’azienda da anni, un top di gamma completo sotto ogni punto di vista. Da qualche giorno è al centro di una curiosa “polemica”(?) che ha al centro una delle sue peculiarità, la fotocamera filtrocromatica (Color Filter Camera), che sembrerebbe avere un curioso effetto a “raggi-X”, capace di “vedere” attraverso alcuni tipi di materiale.

Ma è davvero così?

Spoiler alert: no (E nel nostro articolo sull’ufficialità vi anticipammo qualcosa).

oneplus 8 pro

Come funziona la fotocamera filtrocromatica di OnePlus 8 Pro?

Quante volte, dopo aver scattato una foto, avete aggiunto un “filtro” per migliorare, ad esempio, la vivacità dei colori? È possibile con centinaia di app: Instagram, Snapseed, Adobe Lightroom e molte, molte altre.

OnePlus ha però pensato di andare oltre i normali filtri e di dotare il proprio comparto fotografico di un sensore da 5 megapixel, che utilizza sia un filtro vero e proprio posizionato sulla lente (un po’ come sulle vere macchine fotografiche) sia dei processi in post-produzione, per avere un effetto migliore della semplice applicazione di effetti a posteriori.

Al momento dello scatto OnePlus 8 Pro acquisisce informazioni sull’immagine, allo stesso tempo, sia dai sensori principali che da quello filtrocromatico, così da combinare le due immagini ed avere un risultato finale migliore.

Ora che ne conosciamo meglio il funzionamento, introduciamo il concetto di…

fotografia infrarosso y nikonschool
Fotografia Infrarosso – NikonSchool.it ©

Fotografia a infrarosso

La luce visibile è costituita da emissioni con una lunghezza d’onda compresa tra i 400 ed i 750 nm. Andando oltre, troviamo la radiazione infrarossa, invisibile ai normali sensori fotografici per via di alcune limitazioni, come il filtro low-pass “IR-CUT” antialiasing, che ha il compito di bloccare tali radiazioni per consentire la normale colorazione delle immagini.

Eliminando tale filtro low-pass è però possibile “catturare” su pellicola tali radiazioni. Questa tecnica viene utilizzata dagli anni ’30 per scopi scientifici e per applicazioni ben precise (restauro, diagnostica medica etc…).

Ed è questo che fa la fotocamera filtrocromatica di OnePlus 8 Pro, “vede” la radiazione infrarossa.

Alcuni materiali sono trasparenti all’infrarosso (lo lasciano passare) e, data la sensibilità di questo sensore a tali radiazioni, il risultato è questo “effetto a raggi X”.

fotografia infrarosso

Nessun mistero, nessuna polemica e nessuna censura. I sensori IR esistono già da un bel po’ e, soprattutto negli ultimi anni, stanno tornando di moda viste le loro qualità creative.

Più che altro farei un plauso a OnePlus per aver aggiunto qualcosa di innovativo nella mobile photography. Sicuramente non piacerà/sarà utile a tutti, ma riesce a rendere ancora più versatile la propria fotocamera e a stimolare ancora di più la nostra creatività.

Per approfondire l’argomento vi consigliamo l’esauriente articolo su Nikonschool.it, che ci ha aiutato durante la stesura di questo.

News

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.