ChinaSmartBuy

Offerte Lampo e Coupon Sconto dalla Cina

Contenuto Sponsorizzato
spazo pubblicitario in vendita
Microsoft fa all-in e presenta Surface Pro 7, laptop 3 e pro X

Era il lontano (in termini “tecnologici”) 26 ottobre del 2012 quando Microsoft annunciò il proprio ingresso nel mondo “hardware” con il primo Surface. Un prodotto ai tempi rivoluzionario e di stupefacente riuscita (vi scrivo proprio da un Surface Pro) vista la scarsa esperienza nel campo della casa di Redmond. Sono passati ormai 7 anni e all’evento del 2 ottobre di New York sono stati presentati i 3 nuovi modelli della linea Surface: Surface Pro 7, Surface laptop 3 e il nuovo Surface pro X (ebbene si, anche Microsoft aveva bisogno di un prodotto con la “X”).

surface pro 7

Surface Pro 7

Il Surface pro 7 si presenta con le stesse dimensioni (292 x 201 x 8,5 mm), stesso peso (770 grammi) e lo stesso display da 12,3 pollici  con risoluzione 2736 x 1824 pixel in formato 3:2 del modello dell’anno precedente. Al suo interno troviamo i nuovi processori Intel di decima generazione disponibili nelle varianti i3, i5 e i7 a cui poter abbinare fino a 16 GB di RAM e un SSD con capienza massima da 1 TB. Lo chassis, costruito in magnesio, ospita due porte USB (di cui 1 di Tipo C che va a sostituire la display-port che era presente sul modello precedente) e la porta di ricarica proprietaria. Ricarica che, stando a quanto dichiarato da Microsoft, sarà rapida e permetterà di portare in circa 30 minuti la capiente batteria (con circa 10 ore di utilizzo dichiarato) fino all’ 80% di carica.

surface laptop 3

Surface Laptop 3

Microsoft ha presentato quest’anno due varianti del Surface Laptop rispettivamente da 13″ e 15″. Entrambi i modelli si presentano con un’estetica estremamente minimalista, secondo il mio parere molto azzeccata, che trasmette solidità e l’impressione di un design molto ricercato. Non c’è spazio neanche per la griglia degli speaker, posizionata sotto la tastiera, per rendere il look ancora più pulito ed elegante. Estremamente minimalista, purtroppo, è anche la dotazione di porte (ci tocca aprire una start-up che produce dongle) che si limita a 2 porte usb, di cui 1 usb-c, e la porta di ricarica proprietaria. Ricarica che, come su Surface Pro 7, è di tipo veloce e permette di arrivare da 0 a 80% in circa un ora. Anche il trackpad, realizzato in vetro, è stato ingrandito di circa il 20% rispetto l’anno precedente (qualcuno ha detto MacBook?).

La rivincita di AMD

Il modello da 13″ sarà equipaggiato con i nuovi processori intel di decima generazione (i5 ed i7), ai quali sarà possibile abbinare fino a 16GB di RAM e 1TB di SSD, e sarà disponibile in 4 colori (Matte Black, Platinum, Alcantara e Sandstone).

A sorpresa, invece, per il modello da 15″ Microsoft ha optato per 2 processori della serie Ryzen. Processori che, stando alle dichiarazioni di Panos Panay, CPO di Microsoft, sono i più potenti mai prodotti da AMD nell’ambito mobile e di sicuro una rivoluzione nella classe dei portatili ultraleggeri da 15″. Infatti questi due processori (Ryzen 5 e Ryzen 7), ai quali poter abbinare fino a 32GB di RAM e 512GB di SSD, sono equipaggiati con una GPU integrata (rispettivamente Vega 9 e Vega 11 surface edition) con un’architettura basata sulla scheda grafica presente nella Xbox One capace di raggiungere una potenza di calcolo nettamente superiore alle soluzioni integrate visto fino ad oggi. Il modello da 15″ sara disponibile solo nelle colorazioni “metalliche” Matte black e Platinum, probabilmente per garantire la rigidità dello chassis.

surface pro x

Surface Pro X

Visto da vicino Surface Pro X è davvero impressionante. Uno schermo stupendo da 13″ con cornici sottilissime, leggero come una piuma e uno spessore di soli 5.3mm che fa invidia a molti smartphone. Ma come è riuscita Microsoft ad “impacchettare” l’hardware necessario in uno chassis così ristretto? La chiave di tutto è il chip Arm SQ1.
Microsoft ha infatti sviluppato, in collaborazione con Qualcomm, un nuovo chip basato su archittetura Arm al quale saranno affiancati, a seconda della configurazione, 8 o 16GB di RAM e fino a 512GB di SSD.

qualcomm arm sq1

Secondo quanto affermato da The Verge si tratterebbe di una variante dello Snapdragon 8CX. Tale soluzione dovrebbe garantire circa tre volte le performance-per-watt rispetto al Surface Pro 6 dell’anno precedente. I vantaggi, però, non si limiteranno alle dimensioni e al peso: il processore è dotato di un modem integrato LTE e l’alta efficienza della piattaforma Arm garantirà un autonomia senza eguali nel settore.

Sulla scocca saranno presenti 2 porte usb di tipo-c ma purtroppo, seguendo il trend degli smartphone, non c’è traccia del jack audio da 3.5mm e non sarà possibile espandere la memoria. È stata presentata anche la “Surface Pro X signature type cover” (complimenti al team del marketing), una tastiera pensata appositamente per il Surface Pro X che nasconde al suo interno anche la nuova “Surface slim pen”, dotata di ricarica wireless, che le permetterà di ricaricarsi una volta reinserita all’interno della type cover.

Microsoft, con il Surface Pro X, sembra voler dichiarare guerra ad Apple ed entrare nel mercato fin’ora dominato dal suo iPad Pro. Se da un lato troviamo l’ecosistema di iOs con la semplicità d’uso e le innumerevoli app dall’altro microsoft punta ad offrire l’esperienza d’uso completa di Windows nello stesso form factor. Chi la spunterà?

Disponibilità e prezzi

  • Il Surface Pro 7 sarà disponibile in due colorazioni : Matte Black e Platinum. I preordini sono già aperti e sarà venduto a partire da 919 euro, accessori esclusi, dal 22 ottobre.
  • Surface Laptop 3 è già disponibile al pre-order sul Microsoft Store a partire da 1.169€ per il 13″ e 1.399€ per il 15″.
  • I pre-order di Surface Pro X sono già aperti e sarà disponibile dal 19 novembre a partire da 1169 euro.
laptop netbook e computer

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.