ChinaSmartBuy

Novità e Opportunità tecnologiche dalla Cina

Contenuto Sponsorizzato
spazo pubblicitario in vendita
Recensione Creative SXFI AIR: la magia dell’audio olografico

Ritorniamo su Creative, e sull’ambizioso progetto di portare il surround in cuffia ad un nuovo livello. Vi abbiamo già presentato le Creative SXFI AIR e la loro innovativa tecnologia SXFI, ma oggi vi raccontiamo le nostre impressioni su un’esperienza che è difficile descrivere a parole.

recensione creative sxfi air

Creative SXFI AIR

Prima di parlarvi della nostra prova, un occhio alla dotazione offerta da Creative, alla costruzione ed ai dettagli di queste over-ear.

Unboxing

All’interno della confezione, piuttosto curata, ritroviamo:

  • Cuffie Creative SXFI AIR;
  • Cavo type-C/USB, anche per l’utilizzo cablato con Mac e PC;
  • Manualistica, con un ruolo più importante del solito.

Costruzione e design

Senza mezzi termini: le Creative SXFI AIR sono voluminose e discretamente pesanti, parliamo di circa 330g. Il dispositivo non viene fornito di una custodia di trasporto, né dotato di meccanismi di chiusura che possano appiattirlo o limitarne l’ingombro. Il messaggio è chiaro fin dall’inizio: le AIR trovano la loro collocazione migliore sulle vostre orecchie e, quando non ci sono, preferiscono il loro trespolo. Resta possibile portarle al collo ed utilizzarle come dispositivo bluetooth per la riproduzione in movimento, ma non gli renderete giustizia di certo in questo modo.

La costruzione ed i materiali utilizzati rispecchiano la loro fascia di mercato, e con alcune chicche vi si collocano al di sopra. I cuscinetti  sono in memory foam, ricoperti di tessuto traspirante, ottimo per le sessioni di ascolto prolungate, e sono facilmente sostituibili. Gli amanti della simil-pelle possono acquistarli separatamente.Tutta la comoda imbottitura riservata all’orecchio, fa pensare che sarebbe potuta entrarne un po’ di più anche nell’archetto. Ma in definitiva risultano estremamente comode, nonostante all’inizio si possa essere spaventati dalla mole.

recensione creative sxfi air

I padiglioni sono esternamente molto puliti ed hanno una superficie touch, contornata da led RGB personalizzabili, che supporta gestures per:

  • Play/pausa, tramite doppio tocco;
  • Traccia precedente/successiva, tramite swipe laterale;
  • Regolazione del volume, tramite swipe verticale.

Tutti i comandi sono concentrati sul padiglione sinistro e, pur mantenendo la superficie esterna sobria, lungo i bordi troviamo tutti gli ingressi ed i comandi necessari per la gestione delle cuffie:

  • Accensione;
  • Microfono removibile, inserito tramite jack da 3.5mm;
  • Ingresso USB Type-C;
  • Ingresso jack audio da 3.5mm;
  • Pulsante Source, che permette di selezionare la fonte;
  • Slot micro-SD;
  • Tasto Super X-Fi, per attivare o disattivare la magia SXFI.

recensione creative sxfi air

Qualità audio prima e dopo Super X-Fi

Le Creative SXFI AIR si affidano a drivers da 50mm, e la risposta audio non è niente male. In realtà queste prime impressioni sono state guidate da un utilizzo plug&play del dispositivo, senza configurazioni e senza Super X-Fi, ma ci teniamo a riportarle ugualmente in modo da accompagnarvi lungo il nostro stesso percorso.

Prima di cominciare, va fatta qualche considerazione di stampo generale. Dalla connettività Bluetooth e dall’autonomia delle AIR ci aspettavamo qualcosina in più:

  • Il protocollo Bluetooth 4.2 con codec SBC potrebbe non assicurare un sync perfetto, ipotesi che fortunatamente non si è verificata nei nostri test;
  • Con una ricarica di 2 ore e mezza, l’autonomia difficilmente supera le 10 ore.

L’isolamento acustico è limitato ed anche il volume massimo resta al di sotto delle aspettative, ma ai fini dell’utilizzo, vedremo in seguito, non si possono considerare veri e propri difetti.

Il mondo prima di Super X-Fi

Nonostante possano giocarsela tranquillamente con cuffie bluetooth over-ear, le Creative non spiccano nello sterminato panorama che il mercato offre a questo prezzo. Quello che si può ritenere un pregio in studio, spesso nell’ascolto quotidiano non da giustizia a brani ed audiovisivi. Infatti l’equalizzazione sostanzialmente flat delle AIR, prima di qualsiasi intervento tramite app, le relega a cuffie di buona qualità che non riescono però a distinguersi.

Controlli e gestione sono semplici ed intuitivi, le gestures vi faranno entrare subito in confidenza con il dispositivo. Sorprendente anche la qualità del microfono removibile. Avrà un’importanza maggiore in fase di gaming, ma anche in chiamata e durante l’utilizzo giornaliero supera le aspettative.

Esperienza Surround 7.1

Il vero potenziale delle Creative SXFI AIR è difficile da mettere nero su bianco, sarà per questo che l’hanno pubblicizzato come magia. La tecnologia, della quale vi avevamo già accennato qualcosa nella presentazione, ha richiesto anni di sviluppo per arrivare a simulare un sistema surround 7.1.

Super X-Fi utilizza un DSP potenziato (Ultra Digital Signal Processor) realizzato da Creative, comprensivo di DAC e capace di gestire contemporaneamente 8 canali audio ad una risoluzione di 24bit/96KHz.

In più c’è tutta una fase precedente all’esperienza surround che prevede la mappatura di orecchie e testa per ottimizzare e customizzare il suono in base ai dati antropometrici.

Mappatura di orecchie e testa con l’app SXFI

SXFI, l’app che aiuterà creative a fare migliorare la risposta audio in base alle vostre caratteristiche fisionomiche, è disponibile per Android ed iOS. Attraverso la mappatura, l’AI di Creative estrae centinaia di dati per incrociarli con dinamica delle cuffie ed arrivare all’acustica desiderata.

Il procedimento scansiona prima i due padiglioni auricolari, per valutarne la conformazione, e poi la testa per valutare l’orientamento nello spazio delle orecchie. Il tutto con tre semplici fotografie:

Attivando Super X-Fi

Dopo un po’, eccoci quindi a provare le Creative SXFI AIR con tutti gli accorgimenti del caso. In realtà basta qualche minuto e vale assolutamente la pena di configurare il dispositivo. in tutta sincerità vi consigliamo di provarle anche senza configurazione, per rendervi meglio conto di dove avviene la magia e essere stupiti come noi dal risultato.

Riproduzione Audio

La sensazione è quella di venire catapultati nella traccia audio, molto però dipende da come è stato concepito il brano in fase di registrazione e nel seguente master. Brani dalle atmosfere aperte ed eteree, concepiti per regalare una spazialità già in un semplice ascolto stereo, utilizzando le Creative SXFI rendono al meglio. Le pareti dei padiglioni spariscono e il suono diventa immersivo ed estremamente coinvolgente, particolarmente apprezzato con ambient e atmosfere oniriche. Rendono invece meno quei brani più affollati, dove lo “spazio” tra strumenti incalzanti non è abbastanza per regalare una buona tridimensionalità. Questa tipologia di ascolti è effettivamente penalizzata, insieme a quelle produzioni incentrate sul forte impatto in cuffia. Ma provate a fare un giro sul lato oscuro della luna e godetevi il viaggio, dimenticherete gli intoppi.

Riproduzione Audiovisivi

Se la proposta di Creative per la fruizione di audiovisivi sono le Creative SXFI THEATER, siamo veramente curiosi di provarle. Perché con una soluzione non dedicata, la visione di film è stata un’esperienza con pochi precedenti. Il modello AIR, non avendo dato problemi di latenza apprezzabili, ha regalato visioni sopra la media. Sia che si trattasse di blu ray con audio Dolby 7.1, che di streaming Netflix con audio 5.1, l’esperienza di visione è qualcosa da provare. Non si può ovviamente paragonare ad una visione al cinema, ma se l’asticella dovesse pendere da un lato, l’esperienza sarebbe sicuramente più vicina ad un audio da home theatre che ad uno da cuffia.

Gaming

C’è una sezione dedicata al gaming proprio sul sito di Creative, e le AIR non sono contemplate. Il fatto che ci siano modelli dedicati, non toglie che quello in prova possa soddisfare durante sessioni di gioco anche impegnative. L’audio è dettagliato e la tridimensionalità che abbiamo sentito con i film viene riproposta fedelmente. Anche in questo caso, per una connettività impeccabile, conviene essere collegati tramite cavo USB. Anche il microfono, che abbiamo già apprezzato nelle semplici chiamate, è un ottimo strumento di comunicazione con i compagni di squadra.

recensione creative sxfi air

Conclusioni e prezzo

Tirando le somme, le Creative SXFI AIR ci hanno regalato una gran bella esperienza. In primo luogo perché diversa dal solito, ma soprattutto perché effettivamente performante. Hanno dato il meglio nella fruizione di audiovisivi e in giochi open world, ma si sono fatte apprezzare anche dando nuova vita a vecchie tracce audio e rendendo giustizia a mastering interessanti. Il prezzo è più che interessante, ed anche abbastanza lontano dai 160€ del lancio. Tramite il sito ufficiale si possono ordinare le Creative SXFI AIR per 109,99€, oppure, volendo sfruttare le comode meccaniche di reso, potrete “provarle” su Amazon al prezzo di lancio. Se siete cultori del cinema o semplici appassionati, se non disdegnate il gaming ma volete una performante cuffia da utilizzare coi dispositivi domestici, il nostro consiglio è quello di dare una chance a Creative ed alla sua magia.

Per restare aggiornati su tutte le novità e le tecnologie più interessanti, oltre che per tutte le offerte per averle al miglior prezzo, vi consigliamo di seguirci sulla nostra pagina facebook, e per tutte le offerte ci sono i nostri canali Telegram: ChinaSmartBuy, AmazonSmartBuy ed AliSmartBuy.

 

audio

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.